Spazio: si avvicina il lancio di Paolo Nespoli, iniziati “riti” e cerimonie

In programma il 28 luglio l'inizio della missione dell'astronauta Paolo Nespoli (terza missione sulla ISS)

E’ iniziata la fase di riti e cerimonie per l’astronauta Paolo Nespoli (terza missione sulla ISS) e i suoi compagni di equipaggio, in vista del lancio in programma il 28 luglio. L’astronauta italiano e i suoi compagni dell’Expedition 52, Sergey Ryazanskiy di Roscosmos e Randy Bresnik della NASA hanno reso omaggio (nella Piazza Rossa, a Mosca) a Yuri Gagarin, il primo uomo nello spazio e ad altri quattro cosmonauti, posando un garofano sui loro memoriali. Seguirà il taglio dei capelli prima della partenza e altre attività, come piantare un albero.

Molti di questi “riti” e cerimonie provengono dallo stesso Gagarin, che una settimana prima del suo lancio ha piantato un albero all’esterno del cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, e poi si è tagliato i capelli. Da allora, tutti gli equipaggi lanciati a bordo di un veicolo russo seguono la stessa “procedura”.

Successivamente alla lista si è aggiunta la firma del Libro del Visitatore nell’ufficio di Gagarin a Star City, conservato nelle medesime condizioni in cui lo ha lasciato.

Chiaramente non si tratta di semplici attività senza scopo: l’Esa ha spiegato che servono a rilassare l’equipaggio prima del viaggio e aiutano anche a consolidare il legame tra i membri.