Stazione meteo: perché comprarla e i modelli migliori

Nonostante le condizioni meteorologiche siano ormai a portata di “tap” per tutti con i nuovi smartphone, la stazione meteo continua ad essere uno dei dispositivi più gettonati, anche sugli e-commerce. Stiamo parlando di quel dispositivo che consente di conoscere in anticipo le condizioni climatiche e che quindi può rivelarsi assai utile per organizzarsi le attività quotidiane in base al tempo. È chiaro che in caso di giornata soleggiata, è possibile optare per attività outdoor, magari una bella scampagnata in programma da tempo. Se sta per arrivare la pioggia, invece, meglio starsene dentro ed occuparsi di faccende domestiche.

Di stazioni meteo ne esistono di diverse tipologie e a seconda del modello scelto, ovviamente, variano le funzioni a disposizione e anche l’attendibilità delle stesse previsioni. Di conseguenza, dipende tutto dal budget che abbiamo a disposizione per questo tipo di dispositivo. Se non intendiamo spendere molto, dobbiamo trovare il miglior compromesso tra qualità e prezzo, ma sono tanti altri i parametri che possiamo prendere in considerazione per scegliere il modello nella categoria stazione meteo di Livingo.

Se quello che vi interessa di più è spendere poco, dunque, si può optare ad esempio per un modello come la Bresser Temptrend 7004000, che nonostante il costo contenuto, offre tante funzioni e un sensore esterno: temperatura interna ed esterna, data e ora, condizioni meteo, umidità relativa. Chi cerca, invece, una stazione meteo analogica, può optare ad esempio per la Sunartis 3-4013 THB197, un prodotto che si può utilizzare sia all’interno sia all’esterno e che si adatta sia alla posizione verticale sia orizzontale. I dati sono facilmente leggibili e questo tipo di stazione meteo si adatta particolarmente all’affissione ad una parte.

Per un buon compromesso tra prezzo, qualità e autonomia, attenzione alla Oregon Scientific bar208hg che garantisce una lunga durata senza dover stare sempre lì a cambiare le batterie. I più esigenti, invece, possono essere alla ricerca di una stazione meteo professionale e in questo caso la Davis Vantage Vue. Ha una portata che si può spingere fino a 300 metri in ambienti aperti, che diventano 100 in ambienti chiusi. L’autonomia della batteria è buona e dispone anche di 22 allarmi sonori. I dati visualizzati sul display retroilluminato sono totalmente personalizzabili e si può anche collegare al PC. Un’alternativa altrettanto professionale, ma più economica è rappresentata dalla Oregon Scientific WMR89.

Se si vuole una stazione meteo da utilizzare prettamente sulla scrivania e collegata al PC, allora forse stiamo cercando la Pce Fws 20. Si tratta di un prodotto che ha nella confezione tutti gli accessori necessari, dal software al cavo USB. Secondo i feedback degli utenti, le previsioni sono molto accurate ed è fornita anche con i sensori per rilevare temperatura, umidità, precipitazioni, direzione e velocità del vento.

Avete uno smartphone di nuova generazione? Collegate la Netatmo NWS01 EC, una stazione meteo altamente innovativa che è in grado anche di misurare il livello di inquinamento presente eventualmente nella propria abitazione. E non è tutto, perché questo dispositivo calcola anche il livello di rumorosità, indice particolarmente interessante per chi vive in condominio e vuole limitare disturbi e schiamazzi.