Terremoto, Marini: “scuola e arte tra le priorità dell’Umbria”

Scuole, opere d'arte e centri per l'aggregazione sociale sono le tre priorità delle quali ha parlato a presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini

Scuole, opere d’arte e centri per l’aggregazione sociale sono le tre priorità delle quali ha parlato a presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, per l’utilizzo dei fondi che arriveranno in Umbria dalla campagna degli sms solidali, promossa dalla Protezione Civile. Il piano sui 32 milioni di euro raccolti non e’ ancora stato approvato, ma e’ previsto per la fine di luglio. “L’Umbria ha tracciato tre ambiti di utilizzo – ha spiegato la presidente nel corso della conferenza per presentare gli interventi di ricostruzione sui beni culturali della regione – la dotazione di tecnologie e supporti alla didattica per le scuole del cratere, la realizzazione di centri di comunita’ per la vita associativa e presidi di protezione civile, 13 in tutto, tra Norcia Cascia e Preci e l’intervento sui beni artistici mobili delle prime 38 chiese che saranno riaperte, tra dipinti, statue e crocefissi”. Uno degli obiettivi, dunque, e’ quello di restaurare le opere d’arte delle 38 chiese che saranno restaurate e restituite alle comunita’ entro la fine del 2017, per fare in modo che “quando torneranno in funzione, avranno all’interno anche il proprio arredo“.