Archeologia, Sardegna: aperta al pubblico l’area di Mont’e Prama

L'area archeologica di Mont'e Prama, dove sono tornate alla luce le note statue dei Giganti, apre i cancelli ai visitatori

L’area archeologica di Mont’e Prama, dove sono tornate alla luce le note statue dei Giganti, apre i cancelli ai visitatori e si candida a diventare la principale area archeologica della Sardegna e una delle piu’ importanti in Italia.

In particolare da domani e fino alla fine di ottobre sarà possibile effettuare una visita guidata nel compendio, grazie all’iniziativa promossa dal Comune di Cabras, illustrata stamane dal sindaco Cristiano Carrus e dall’assessore comunale alla cultura Fenisia Erdas.

In particolare l’area avrà degli orari più intensi in questa prima fase estiva: potrà infatti essere visitata da domani e fino al 16 Agosto, poi riaprirà da venerdì 18 a domenica 20 agosto e successivamente ogni sabato e domenica, fino al prossimo 31 ottobre.

L’amministrazione ha allestito un parcheggio per le auto, adiacente al perimetro degli scavi, mentre i bus troveranno spazio nel complesso dell’azienda Sa Marigosa. Il biglietto costerà 5 euro. L’orario delle visite è previsto dalle 10 alle 13.30 del mattino e dalle 14.30 alle 19 della sera.