Astronomia: riemerge dal passato la testimonianza di un’eclissi solare verificatasi nel 1097

Un'eclissi solare totale verificatasi nel 1097 sarebbe stata rappresentata in un'incisione rupestre trovata nel Chaco Canyon del Nuovo Messico

Credit: University of Colorado

Riemerge dal passato la testimonianza di un’eclissi solare totale verificatasi nel 1097: sarebbe stata rappresentata in un’incisione rupestre trovata nel Chaco Canyon del Nuovo Messico. J. McKim Malville, professore emerito del dipartimento di astrofisica e scienze planetarie dell’Universita’ del Colorado a Boulder, sostiene che l’incisione, realizzata dagli antichi nativi americani Pueblo, raffigurerebbe una sagoma circolare, il Sole, da cui si dipartono dei prolungamenti che ricordano le protuberanze dello strato più esterno dell’atmosfera solare, la corona.

Se guardiamo il disegno fatto da un astronomo tedesco nel 1860 di un’eclissi durante un periodo di forte attivita’ solare, troviamo raggi e spirali del tutto simili a quelli rappresentati nell’incisione di Chaco“, spiega l’esperto.

Inoltre, un segno più marcato potrebbe raffigurare un’espulsione di massa coronale (un’eruzione di plasma: le ricerche hanno infatti confermato che nel 1097 il sole si trovava in uno stato di agitazione.

Sul lato orientale della roccia è stata anche disegnata una grande spirale che probabilmente veniva usata per contare i giorni mancanti al solstizio d’estate. Sul lato sud-occidentale veniva invece segnato il solstizio d’inverno.