Eccezionale ondata di caldo in Iraq: oggi giorno festivo obbligatorio

L'Iraq sta affrontando in queste ore un'eccezionale ondata di caldo che oggi rischia di fare salire la colonnina di mercurio a Baghdad fino a 50°C

L’Iraq sta affrontando in queste ore un’eccezionale ondata di caldo che oggi rischia di fare salire la colonnina di mercurio a Baghdad fino a 50°C: il premier iracheno Haider al-Abadi ha deciso quindi che oggi sarà una giornata di riposo per tutti gli impiegati degli uffici governativi.

L’ondata di calore non interessa solo Baghdad, ma anche Bassora e Mosul, dove per nove mesi le forze governative hanno combattuto contro i jihadisti dell’Is.

Si teme che l’emergenza possa anche determinare interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica per l’uso di ventilatori e condizionatori e che case e uffici restino senza luce per diverse ore.

Il centro nazionale di meteorologia iracheno ha confermato che le temperature potranno salire oltre i 50°C nelle prossime ore. L’anno scorso a Bassora, nel sud del paese, toccarono i 53°C: anche allora si decise per la chiusura di due giorni degli uffici pubblici.