Focus maltempo, Valle Aosta: 150 evacuati, a Valpelline campo per ospitarli

Maltempo in Valle d'Aosta che ha provocato danni ed esondazioni in alcune località, in particolare nei Comuni di Ollomont e Valtournenche

Vertice in Valle d’Aosta sul Maltempo con sindaci, protezione civile e le forze dell’ordine. Si è tenuta oggi, martedì 8 agosto 2017, a partire dalle ore 18.30, una riunione di coordinamento presso la sede della Protezione civile al fine di fare il punto della situazione determinata dalle condizioni meteo avverse, che hanno provocato danni ed esondazioni in alcune località, in particolare nei Comuni di Ollomont e Valtournenche.

Nel Comune di Ollomont – si apprende – è stato evacuato un campeggio in località Glassier, per un totale di trenta persone ospitate in una struttura della frazione. Circa venti persone sono state evacuate da Maison Grimpe, così come gli abitanti di una dozzina di fabbricati – di cui alcuni interessati da colate di fango – nelle località di Vaud, Fontaine e Vouèces. Gli interventi sono svolti con il coordinamento del Sindaco, Joël Créton, che aveva convocato il COC (Centro Operativo Comunale) già alle ore 15, e vedono impegnate le componenti operative e tecnico-scientifiche del sistema di protezione civile e le forze dell’ordine.Nel complesso le persone evacuate sono circa centocinquanta.

E’ in corso di approntamento a Valpelline un campo per ospitare le persone che non troveranno altra sistemazione.Non sono stati rilevati danni ad acquedotti e condotte fognarie. La strada dalla frazione Cognein fino a Glassier è interrotta.E’ stata inoltre disposta la chiusura della strada poderale per By, in cui sono presenti a custodia del bestiame una ventina di persone, che non hanno espresso particolari necessità.Sono stati prontamente attivati e sono in corso i lavori per la rimozione dei detriti. Non è stata registrata dal COC alcuna richiesta di tipo sanitario.

Nel Comune di Valtournenche sono state oggetto di sorveglianza e di intervento le zone già esposte ai danni e esondazioni di martedì 1° agosto, con il coordinamento del Sindaco, Deborah Camaschella.Le ultime precipitazioni hanno acutizzato le criticità ed è ripreso il trasporto di materiale solido dagli affuenti laterali nell’alveo del torrente Marmore, peraltro già ingrossato per l’apporto di altri corsi d’acqua. La situazione è costantemente monitorata e prudenzialmente sono state evacuate due strutture commerciali e alcuni fabbricati, per un totale di venti persone, di cui quindici ospitate in strutture alberghiere e cinque in altre abitazioni.Il Centro funzionale regionale comunica che è prevista un’attenuazione delle precipitazioni a partire dalle ore 21-22.