Giro d’Europa in BlaBlaCar: un road trip parte dall’Ucraina e arriva a Trieste, San Marino, Città del Vaticano, in Toscana e in Liguria

Il blogger ucraino Orest Zub, che ha già visitato 86 Paesi nel mondo, parte oggi in carpooling alla scoperta dell'Europa, e attraversa l’Italia

Orest Zub ha 29 anni e finora ha visitato 86 Paesi in 5 continenti, ma al suo lungo elenco di viaggi mancano ancora i microstati europei. Il blogger ucraino ha quindi organizzato un road trip in BlaBlaCar che parte oggi da Lviv e che nel corso del mese di agosto toccherà tutti i microstati del Vecchio Continente. Dopo una tappa a Budapest e una a Trieste, il viaggio di Orest arriverà nella Repubblica di San Marino e a Città del Vaticano; proseguirà sulla costa della Toscana e sulla riviera ligure per raggiungere poi il Principato di Monaco e quello di Andorra, il Lussemburgo e il Principato del Liechtenstein. In viaggio con Orest, la fidanzata fotografa Marta Trotsiuk: per i loro spostamenti da una meta all’altra, Orest e Marta offriranno passaggi su BlaBlaCar, la piattaforma per i viaggi in auto condivisi. Da Lviv a Budapest la loro auto è al completo, hanno già trovato tre passeggeri con cui condividere il tragitto e le spese; e da Budapest a Trieste hanno ancora un posto libero a bordo. Per ogni tratta, Orest e Marta percorreranno tra i 400 e i 600 km, una distanza in linea con la media estiva dei tragitti condivisi su BlaBlaCar: quest’estate il viaggio medio condiviso in Italia è di 573 km (il 68% in più rispetto ai 340 km del viaggio medio condiviso negli altri periodi dell’anno) e, sempre nel nostro Paese, tra il 4 e il 15 agosto 2017 saranno offerti oltre 260.000 posti in auto su BlaBlaCar.

«Dopo questo road trip in BlaBlaCar, al mio curriculum di viaggiatore mancherà solo il Portogallo tra i Paesi del Vecchio Continente: ma ho già organizzato tutto e, il prossimo settembre, potrò dire di aver visitato l’intera Europa», racconta Orest Zub, che in carpooling ha già attraversato l’Ucraina e la Polonia in diverse occasioni. «Il mio obiettivo nella vita è visitare tutti i Paesi dei mondo», spiega: «So che si tratta di un progetto ambizioso, che impiegherò decenni a portarlo a termine e che l’impegno e le risorse che mi saranno necessari non sono banali, ma non voglio che resti soltanto un sogno. L’unico limite che mi sono imposto per questo progetto è quello di portarlo a termine entro il 4 dicembre 2027, quando compirò 40 anni».

#EuroMiniExp è l’hashtag scelto da Orest per raccontare sui social l’avventura nei microstati europeii; le foto, i video e i resoconti di viaggio saranno condivisi sui suoi account Instagram e Facebook e sul suo blog Openmind.com.ua. Il viaggio si concluderà alla fine di agosto con la visita del Liechtenstein, con una tappa in Repubblica Ceca e con il rientro a Lviv.

Il carpooling è stato scelto da Orest e Marta perché permette muoversi con comodità anche al di fuori delle rotte più tradizionali e perché consente agli automobilisti un risparmio economico in termini di carburante e pedaggi, grazie al contributo alle spese di altri viaggiatori Inoltre, il carpooling permette di ottimizzare risorse che sarebbero altrimenti sprecate (i posti vuoti su veicoli che sarebbero comunque in circolazione, ma che avrebbero solo una o due persone a bordo). Infine, soprattutto nei periodi di grandi partenze come agosto, il carpooling favorisce una riduzione del traffico e dell’impatto dei veicoli sulle infrastrutture, grazie al minor numero di mezzi privati in circolazione.