Incendi, è ancora emergenza: in Sicilia evacuate case, roghi anche sul Vesuvio

Ancora roghi. 1.200 oggi gli interventi delle squadre dei vigili del fuoco impegnate nelle operazioni di spegnimento in diverse regioni italiane e 40 le richieste arrivate alla Protezione civile

Ancora roghi. 1.200 oggi gli interventi delle squadre dei vigili del fuoco impegnate nelle operazioni di spegnimento in diverse regioni italiane e 40 le richieste arrivate al Centro Aereo Unificato (Coau) della Protezione civile. Ancora una volta e’ la Sicilia la regione che ha richiesto il maggior numero di interventi (235), seguita dal Lazio (226), dalla Calabria (161), dalla Puglia (155) e dalla Campania (142).

Le maggiori criticita’ si sono registrate nel palermitano, in provincia di Messina ed Enna, e a Castellamare del Golfo, in provincia di Trapani dove sono state evacuate alcune abitazioni. A causa delle fiamme alle pendici di Enna decine di famiglie sono state allontanate dalle proprie case per precauzione; il fuoco, anche a ridosso di una pompa di benzina, ha quasi raggiunto lo svincolo autostradale che porta alla Palermo-Catania e il tratto di strada dallo svincolo a Enna bassa e’ stato chiuso al traffico. Sulla zona un Canadair e un elicottero della forestale.

Nel palermitano, a Santa Cristina Gela, un giovane, a bordo di uno scooter, mostrando una pistola, ha minacciato i forestali che stavano spegnendo un incendio urlando contro di loro: “Siete voi quelli che accendete gli Incendi per essere pagati dieci euro l’ora”. “Abbiamo chiamato i carabinieri di Monreale e – ha raccontato il responsabile dell’antincendio Gaetano Guarino – presentato denuncia. Non ci lasciamo intimidire, pero’ quanto successo rende bene il clima nel quale siamo costretti a operare”.

Roghi anche in Campania: un incendio si e’ sviluppato a localita’ Montedoro a Torre del Greco (Napoli) ai confini con il territorio di Ercolano. Sul posto squadre dei Vigili del Fuoco, volontari di protezione Civile di Ercolano con un naspo (un’apparecchiatura antincendio) e agenti della polizia di Stato. Nel Lazio i comuni maggiormente interessati da roghi sono stati Sora, Arce e Vico, in provincia di Frosinone.