Incendi, piromane arrestato a Latina: il rogo minacciava le case

Stamani la polizia ha arrestato un 44enne di Latina, per aver appiccato un incendio a una vasta area verde non lontana dal centro della città

Stamani la polizia ha arrestato un 44enne di Latina, per aver appiccato un incendio a una vasta area verde non lontana dal centro della città, nella zona Panorama tra le vie Le Corbusier e Magenta. Quando l’incendio era stato appena acceso, sono intervenuti i poliziotti della squadra mobile impegnati in uno dei tanti servizi di contrasto al crimine diffuso, intensificati in questo periodo di vacanze.

L’area verde è circondata da diversi edifici pubblici e privati; in particolare a ridosso dello spazio aggredito dalle fiamme ci sono un liceo statale, un distributore di carburante, alcuni uffici della Regione Lazio e una palazzina residenziale. Quest’ultima in particolare ha rischiato di essere coinvolta dalle alte fiamme alimentate dal vento caldo; un epilogo sicuramente più pesante è stato evitato dall’intervento tempestivo dei poliziotti, dei vigili del fuoco e della protezione civile cittadine che con diversi mezzi si sono prodigati per estinguere le fiamme, quando gli abitanti della palazzina, avvolta da un fumo denso, erano già tutti in strada.

L’uomo arrestato, identificato come C.M., del ‘72, residente a Latina, è un disoccupato, che in passato aveva svolto il lavoro di giardiniere. Lo stesso raggiunto dagli agenti della Squadra Mobile, grazie alla segnalazione di una cittadina al 113, è stato sorpreso quando ancora tentava di alimentare le fiamme con alcuni cartoni che aveva raccolto poco distante dal luogo dell’incendio. I poliziotti hanno perquisito l’abitazione dell’arrestato dove, nell’ingresso, hanno trovato un grosso accendino da cucina, che avendo il cannello molto lungo risultava evidentemente più indicato per appiccare le fiamme ad erbe e arbusti. L’indagato sarà processato per direttissima domani, come disposto dal magistrato di turno presso la Procura di Latina.