Incendio sul Gran Sasso: inchiesta in corso, ma nessun indagato

Nessun indagato ma sei identificati nell'ambito dell'inchiesta per incendio colposo della procura della Repubblica di L'Aquila dopo il rogo nella piana di Campo Imperatore

LaPresse/Xinhua

Nessun indagato ma sei identificati nell’ambito dell’inchiesta per incendio colposo della procura della Repubblica di L’Aquila dopo il rogo nella piana di Campo Imperatore, sotto controllo da ieri, e l’estendersi delle fiamme sul versante pescarese del massiccio del Gran sasso, in una zona impervia dove la pioggia di oggi ha aiutato a contenere il rogo.

Le sei persone – si apprende – sono state individuate gia’ dai primi accertamenti; e’ parte di un gruppo di turisti abruzzesi, che potrebbero essere iscritte, tutte o solo alcune, nel registro degli indagati. Oggi e’ stata allargata la lista dei testimoni da ascoltare da parte degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Simonetta Ciccarelli. Data la complessita’ delle indagini, la delega e’ stata assegnata anche al nucleo investigativo del gruppo carabinieri forestali, assieme a quelli in servizio nel territorio del Parco Gran Sasso-Laga che avevano svolto i primi accertamenti.