Maltempo Emilia-Romagna: ieri il sesto fortunale nella regione in 45 giorni

Il presidente della Regione Emilia-Romagna: "Quello di ieri è il sesto fortunale ad interessare la nostra regione nell'arco di un mese e mezzo"

Estenderemo a questi ultimi eventi la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza nazionale gia’ avanzata al Dipartimento di Protezione civile dopo i fenomeni meteo di fine giugno e dell’11 luglio: quello di ieri e’ il sesto fortunale ad interessare la nostra regione nell’arco di un mese e mezzo“: lo ha dichiarato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in riferimento all’ondata di maltempo che ieri ha investito le province di Ferrara, Forli’-Cesena, Ravenna e Rimini con raffiche di vento fino a 100 km/h e piogge con picchi tra i 30 e i 50 millimetri in un’ora.

Alberi abbattuti e allagamenti segnalati sulla superstrada Ferrara-Mare e la statale Romea nel ferrarese e nel ravennate. Registrati danni ad abitazioni, attivita’ produttive, edifici pubblici e coltivazioni. A causa del forte vento e’ stata anche interrotta l’energia elettrica: in mattinata risultavano disalimentate circa 700 utenze in media tensione (500 solo a Mesola, nel Ferrarese).