Medicina rigenerativa: sviluppati fogli “viventi” e nanochip

Scoperti per puro caso i primi fogli 'viventi' fatti di materiale organico e sottili come la carta, tanto che possono essere ripiegati piu' volte su se stessi come degli origami

I fogli ‘viventi’, ottenuti negli Stati Uniti, presso la Northwestern University, sono fatti di materiale organico e sottili come la carta, e sono la nuova frontiera della medicina rigenerativa, potranno infatti essere utilizzati per riparare ferite o per ristabilire l’equilibrio ormonale. Il tessuto vivente ha finora dimostrato di poter riparare ferite e fogli ottenuti da ovaie di mucca hanno permesso di coltivare in laboratorio dei follicoli ovarici, aprendo la possibilita’ di ripristinare la produzione di ormoni alle donne in menopausa o a quelle private di questa funzione da un tumore.