Medico morto in un incidente col parapendio: era volontario in Africa

''Ci uniamo al coro di saluti per il dottor Paolo Simone, stimato professionista, tanto amato dai suoi piccoli pazienti"

”Ci uniamo al coro di saluti per il dottor Paolo Simone, stimato professionista, tanto amato dai suoi piccoli pazienti. Non e’ possibile riassumere in poche righe il valore e l’impegno encomiabile che Simone ha profuso per la salute pubblica. Operando in Africa per molti anni, ha visto morire di tetano, pertosse, morbillo molti bambini senza poter far nulla”.

E’ il messaggio di cordoglio del personale del Servizio Vaccinazioni di Senigallia e del Servizio Igiene Sanita’ Pubblica dell’Area Vasta 2 per la morte del pediatra, rimasto vittima di un incidente con il parapendio domenica scorsa sul Monte Cucco. ”Abbiamo scelto di ricordarlo con un’immagine, un detto africano da lui riportato in occasione di un recente incontro pubblico sui vaccini organizzato a Senigallia – si legge nella nota -: ‘Non contare i tuoi figli prima che i tuoi figli abbiano avuto il morbillo’. Un immenso grazie per il supporto e la preziosissima collaborazione che ci ha uniti in questi anni’‘.