Parto in casa nel Pescarese: il 118 guida il futuro papà al telefono

Parto inconsueta a Cepagatti, dove una 35enne del posto ha dato alla luce una bimba dentro casa: il futuro padre ha chiamato il 118 che lo ha guidato telefonicamente nell'assistenza al parto

Parto inconsueta a Cepagatti, dove una 35enne del posto ha dato alla luce una bimba dentro casa. La piccola aveva fretta di nascere e, non essendoci il tempo necessario per portarla in ospedale, il futuro padre ha chiamato il 118 che lo ha guidato telefonicamente nell’assistenza al parto.

Oltretutto la bimba era in posizione podalica, ossia con i piedi verso l’esterno e non con la testa, un tipo di parto che i medici considerano piuttosto delicato. Proprio per questo era in programma un cesareo, ma alla donna si sono rotte le acque in casa nel pomeriggio di oggi ed era ormai tardi. Il marito ha seguito alla perfezione le istruzioni del personale sanitario che lo ha guidato telefonicamente nelle operazioni. I soccorritori – intervenuti sia con un’ambulanza che con l’elicottero – sono arrivati quando la piccola era appena stata data alla luce. Mamma e figlia sono state trasportate all’ospedale di Chieti, in buone condizioni di salute.