Siccità Sicilia: avviato l’iter per la proclamazione dello stato di calamità per la vitivinicoltura

L'assessore regionale all'Agricoltura della Sicilia, Antonello Cracolici, ha chiesto di predisporre una relazione per dichiarare lo stato di calamità e di emergenza per la vitivinicoltura siciliana.

L’assessore regionale all’Agricoltura della Sicilia, Antonello Cracolici, ha dato mandato agli uffici competenti, in particolare all’Ispettorato di Trapani, di predisporre una relazione da sottoporre alla valutazione della Giunta regionale, per dichiarare lo stato di calamità e di emergenza per la vitivinicoltura siciliana. “Il grande caldo di questi giorni sta facendo perdere migliaia di quintali di uva, determinando il disastro nella produzione vitivinicola di questa annata”, afferma Cracolici.

“Tutto ciò – dice – conferma l’effetto della Siccità che a detta di molti agricoltori ha determinato una situazione mai vista in precedenza. Per queste ragioni – spiega – ho informato il Ministero dell’Agricoltura della situazione che in questo momento è in atto in Sicilia, chiedendo a tutti i livelli di farsi carico della situazione eccezionale che sta provocando una crisi che rischia di mettere in ginocchio uno dei settori più importanti dell’economia della nostra isola”.