Smog: nuove misure per la qualità dell’aria, i sindaci lombardi scrivono a Galletti

Sindaci e assessori di comuni lombardi chiedono nuove misure per migliorare la qualità dell'aria

Quarantacinque tra sindaci e assessori di altrettanti comuni lombardi chiedono nuove misure per migliorare la qualità dell’aria, e lo fanno per mezzo di una lettera inviata al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. I primi cittadini hanno sottoscritto la comunicazione in cui chiedono, tra le altre cose, di inserire le infrazioni al divieto di circolazione per motivi ambientali tra quelle violazioni al Codice della strada che non necessitano di essere immediatamente contestate al trasgressore.

Gli amministratori chiedono inoltre di poter omologare i sistemi elettronici di rilevamento in modo da rendere gratuita, alle istituzioni pubbliche, la consultazione del Portale dell’automobilista che fornisce i dati relativi alle classi ambientali dei veicoli, e di mettere in atto misure nazionali obbligatorie di limitazione della velocità in autostrada, nelle aree e nei periodi in cui si verifica il superamento dei limiti di qualità, o di attribuire al Prefetto il potere di intervento in materia. Infine, gli amministratori locali propongono di ostacolare o impedire la circolazione in autostrada dei veicoli per il trasporto merci più inquinanti, destinando i relativi proventi (derivanti, ad esempio, da una maggiore tassazione) a interventi specifici di miglioramento della qualità dell’aria nelle zone attraversate o poste nelle vicinanze delle autostrade stesse.