Terremoto, Cerchiai evidenzia il “forte impegno nei lavori per le autostrade”

“Atlantia, attraverso Autostrade per l’Italia e Aeroporti di Roma, ha sostenuto e sostiene concretamente la popolazione del Centro Italia colpita” dai terremoti dell’ultimo anno. Lo ha ricordato in un incontro al Meeting di Rimini il presidente di Atlantia e di Autostrade per l’Italia, Fabio Cerchiai, ricordando i molti interventi effettuati dal gruppo. “Le fasi dell’aiuto ai nostri concittadini seguono le vicende del terremoto e possono dividersi in due fasi: l’emergenza e la ricostruzione: durante l’emergenza del terremoto di agosto – ha spiegato Cerchiai – uomini e mezzi del gruppo Atlantia hanno sgombrato strade e rimosso macerie. I Tronchi di Autostrade per l’Italia che sono stati direttamente coinvolti sono quelli di Fiano Romano e Pescara: Il Tronco di Fiano ha operato soprattutto ad Amatrice mettendo a disposizione mezzi meccanici per un totale di 350 ore e destinando il lavoro dei propri operai alla comunita’ per oltre 1000 ore mentre gli operai del Tronco di Pescara hanno lavorato nelle zone terremotate per oltre 850 ore”. Tra il 17 e il 26 gennaio Autostrade per l’Italia e Adr hanno invece messo a disposizione 63 uomini e 42 mezzi alle comunita’ colpite dall’emergenza neve, in gran parte lo stesso territorio colpito contemporaneamente dal sisma. Trenta chilometri di strada per i comuni di Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera e’ invece l’impegno che Autostrade per l’italia si e’ assunta a marzo con un protocollo sottoscritto con i sindaci dei comuni interessati e con il Presidente della Provincia di Macerata, con progettazione ed esecuzione tutto a carico di Autostrade. La Comunale di Castel Sat Angelo sul Nera e’ gia’ operativa ed entro il mese di settembre verranno portati a compimento gli interventi di sistemazione della S.P. 136 da Castel sant’Angelo sul Nera a Castelluccio di Norcia.