Terremoto, prime Sae a Caldarola: il 24 Agosto palasport rinnovato

Il Comune terremotato di Caldarola tenta di tornare alla normalita': proseguono con un ritmo serrato i lavori per l'urbanizzazione dell'area che ospitera' le Sae

Il Comune terremotato di Caldarola tenta di tornare alla normalita’: proseguono con un ritmo serrato i lavori per l’urbanizzazione dell’area che ospitera’ le Sae e la messa in sicurezza e smaltimento delle macerie in via Roma. Alcune casette sono gia’ state consegnate e in brevissimo verranno montate per ospitare, probabilmente prima dei tempi previsti, i cittadini di Caldarola rimasti senza casa, mentre in via Roma, la principale via di accesso al centro storico, vanno avanti lavori di abbattimento delle abitazioni piu’ danneggiate e di smaltimento delle macerie.

L’obiettivo e’ restituire al paese una viabilita’, anche se provvisoria, comunque piu’ snella. E’ piuttosto soddisfatto della situazione il sindaco Luca Maria Giuseppetti: “nonostante il periodo di ferie per tutti quanti la ricostruzione non si ferma a Caldarola, in brevissimo ci saranno anche due importanti conferenze dei servizi, una per la scuola e l’altra per la bretella laterale. A fine mese infatti in due differenti momenti Anas, Regione Marche, progettisti e Ufficio Ricostruzione si incontreranno per fare il punto della situazione relativa a questi a questi due importanti opere. La nuova scuola che sara’ costruita in breve e che sicuramente per l’anno scolastico 2018-2019 sara’ a disposizione dei bambini e la bretella che, attraverso l’Anas, restituira’ una viabilita’ piu’ scorrevole non solo al Comune di Caldarola ma anche a tutti i paesi della vallata del Chienti che hanno la necessita’ di collegarsi con la zona montana, in modo particolare sul versante ascolano”.

Inoltre il prossimo 24 agosto, ad un anno esatto dalla prima devastante scossa di terremoto, sara’ inaugurato ufficialmente il Palazzetto Comunale, la palestra totalmente ristrutturata, che sara’ intitolato a Milena Nardi, gia’ atleta e dirigente della A.D. U.S Caldarola Volley, “che proprio durante quella terribile notte perse la vita, a 49 anni, a causa di un arresto cardiaco“.