Vai a dormire troppo presto? Potrebbe essere sintomo di un disturbo specifico

Andare a dormire troppo presto potrebbe essere sintomo di un disturbo specifico che va ben oltre la semplice stanchezza fisica

Crollare davanti il televisore o andare a letto subito dopo aver cenato, potrebbe essere sintomo di un problema che va ben oltre la semplice stanchezza fisica.

Uno studio ha infatti evidenziato che se le persone  sentono l’immediata necessità di coricarsi presto la sera, potrebbero soffrire di problemi cardiaci o di pressione alta, senza saperlo.

La ricerca è stata presentata all’European Society of Cardiology, e durante lo studio, sono stati posti sotto osservazione 2400 adulti. Gli esperti hanno riscontrato un dato molto interessante: coloro che soffrivano di pressione alta erano andare a letto e dormire almeno 18 minuti prima degli altri.

Il sonno però risultava essere perennemente disturbato da continui cambi di posizione, nonostante la stanchezza e il desiderio di addormentarsi presto fossero alti.

Una qualità del sonno abbastanza scarsa insomma; molto diversa rispetto a quella sperimentata dagli altri partecipanti alla ricerca, che invece non soffrivano di alcun problema di salute.

Pare che le persone che vanno a letto presto sentano, secondo gli studiosi, la necessità di dormire immediatamente in quanto la loro condizione di salute porta inevitabilmente a sentire maggiormente la stanchezza.

“Le persone spesso soffrono di pressione alta senza accorgersene. La tendenza ad andare a letto presto è però uno dei segnali più lampanti”, ha spiegato al Telegraph il professore Jeremy Pearson, della British Heart Foundation.

Per scongiurare la possibilità di qualunque disturbo cardiaco, è bene sottoporsi alle visite mediche dovute se il sonno si fa sentire troppo presto.