Verona: cercatore di funghi 78enne precipita e muore in montagna

Un cercatore di funghi di 78 anni è morto nelle montagne di Verona dopo essere precipitato in un dirupo nei boschi sopra l'abitato di Prada

Un cercatore di funghi di 78 anni è morto nelle montagne di Verona dopo essere precipitato in un dirupo nei boschi sopra l’abitato di Prada. Alle 14.30 circa la Centrale operativa del 118 ha allertato il Soccorso alpino dopo la chiamata di una persona, infortunata, che aveva visto cadere la vittima. L’uomo che ha dato l’allarme si era infortunato mentre correva per cercare un punto con copertura telefonica sufficiente a lanciare l’allarme. Arrivata sul posto, l’ambulanza ha caricato a bordo il ferito per trasportarlo al pronto soccorso, mentre l’elicottero ha sbarcato il personale medico e il tecnico di elisoccorso dell’equipaggio per verificare le condizioni del secondo caduto dal salto di roccia. Una volta scesi nella gola purtroppo il medico ha solamente potuto constatare il decesso del 78enne B.P. che, cercando funghi nei dintorni del sentiero numero 33 della Val di Fies era scivolato, precipitando dalla parete verticale. Una prima squadra di soccorritori è scesa nella stretta gola affiancata da boschi scoscesi per provvedere al recupero della salma, ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione. Le operazioni, spiegano i soccorritori, sono state difficili a causa dell’ambiente severo e del temporale con grandine scoppiato poco dopo. Sono quindi partite altre due squadre in supporto da Boscomantico, una alpina e una speleo. I soccorritori hanno ricomposto e imbarellato il corpo per poi sollevarlo per contrappeso dal fondo della gola e lungo il ripido versante boscato fino alla strada, dove è stato affidato al carro funebre.