Violenta grandinata in Trentino Alto Adige: chicchi grandi come uova, danni ingenti

Maltempo: violentissima grandinata in Trentino Alto Adige, segnalati chicchi di grandine grandi come uova

Una violentissima grandinata ha colpito ieri sera la parte meridionale della val d’Isarco, la vallata dell’Adige lungo l’asse che va da nord di Bolzano fino a Laives e Caldaro a sud del capoluogo, fino a Trento. Il maltempo e le raffiche di vento hanno causato la caduta di alberi che hanno portato per breve tempo alla chiusura del traffico sul tratto ferroviario tra Bolzano e Merano. Solo in Alto Adige si sono registrati ben 6200 fulmini.

In corso la conta dei danni ai meleti ed ai vigneti a nord di Trento: potrebbero essere ingenti, in quanto sono stati segnalati chicchi di grandine grandi come uova.

Segnalate frane, smottamenti, cantine allagate, strade interrotte e ingenti danni alle colture. Danni a frutteti, meleti soprattutto in Bassa Atesina, Piana Rotaliana, Bleggio e Val di Non. A Fai della Paganella la strada è stata ricoperta in pochi minuti da uno strato bianco di grandine. La SS51 Alemagna tra Dobbiaco e Carbonin restera’ chiusa per alcuni giorni causa una serie di frane. Chiusa per frana anche la SS48 bis da Cortina d’Ampezzo fino al Passo Tre Croci.

I servizi meteo sia della provincia di Bolzano che di Trento prevedono altri forti temporali nel pomeriggio odierno.