Chikungunya, Centro Ue di malattie: “Attesi più casi nel Lazio”

E' prevedibile che altri casi di Chikungunya vengano identificati nel Lazio nei prossimi giorni, vista l'area di contagio favorevole allo sviluppo delle zanzare e il clima ancora estivo

E’ prevedibile che altri casi di Chikungunya vengano identificati nel Lazio nei prossimi giorni, vista l’area di contagio favorevole allo sviluppo delle zanzare e il clima ancora estivo. Lo sottolinea in un rapporto di rischio il Centro europeo di controllo delle malattie (Ecdc), spiegando che questa emergenza “in aree dove le zanzare aedes albopictus sono presenti e in un periodo in cui le condizioni ambientali favoriscono l’abbondanza e l’attivita’ delle zanzare non giunge inattesa. Più casi sono attesi nelle prossime settimane, e la probabilita’ di ulteriore trasmissione nel Lazio è alta”.

L’Ecdc suggerisce una serie di misure agli stati membri, a partire l’esclusione dalla donazione di sangue per tutti i turisti di ritorno dalle aree infette (Anzio e la zona sud-est di Roma).