Emilia-Romagna: il Consiglio dei Ministri estende lo stato di emergenza

Deliberata l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, adottata con delibera del 22 giugno 2017

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, adottata con delibera del 22 giugno 2017 per le Province di Parma e Piacenza, al territorio delle province di Bologna, di Ferrara, di Forlì-Cesena, di Modena, di Ravenna, di Reggio Emilia e di Rimini in relazione alla crisi di approvvigionamento idrico a uso idropotabile: lo rende noto Palazzo Chigi.