Maltempo: nuova frana al Pizzo Cengalo al confine Svizzera, ancora diversi paesi evacuati

Le forti perturbazioni delle ultime ore, in particolare nella notte, hanno causato una nuova frana dal pizzo Cengalo, nella svizzera Val Bondasca

Le forti perturbazioni delle ultime ore, in particolare nella notte, hanno causato una nuova frana dal pizzo Cengalo, nella svizzera Val Bondasca, a pochi chilometri dal confine con l’italiana Villa di Chiavenna, e ancora una volta gli abitanti dei paesi interessati hanno dovuto lasciare le loro case per motivi di sicurezza. Lo smottamento, di consistenti dimensioni, e’ sceso a valle senza creare gravi conseguenze. Tuttavia secondo il Comune di Bregaglia (Svizzera), il pericolo di nuove scariche di detriti rimane alto. Gli abitanti dei paesi di Bondo, Spino e Sottoponte potranno accedere alle loro abitazioni soltanto nelle ore diurne e accompagnati. La strada cantonale resta percorribile soltanto a senso unico alternato. Una frana di enormi proporzioni si era staccata dal Pizzo Cengalo il 22 agosto scorso. Otto escursionisti di nazionalita’ tedesca, svizzera e austriaca hanno perso la vita. I loro corpi non sono stati ritrovati.