Maltempo Toscana: allerta rientrata in anticipo

E' rientrato in anticipo l'allerta arancione che la Sala operativa della Protezione civile della Toscana aveva diramato dalla mezzanotte di ieri fino a stamani

E’ rientrato in anticipo l’allerta arancione che la Sala operativa della Protezione civile della Toscana aveva diramato dalla mezzanotte di ieri fino a stamani. E’ quanto comunica la Regione diramando un nuovo avvertimento, ‘codice giallo’, per possibili mareggiate sulla costa tirrenica, da Viareggio (Lucca) a Piombino (Livorno), dalla mezzanotte di oggi alle 23.59 di domenica. La notte scorsa forti temporali in diverse province ma senza particolari danni. Solo qualche disagio in Valdichiana, in provincia di Arezzo.

Rientra, in anticipo, l’allarme arancione a Livorno: alle 11,05 e’ stata comunicata dal centro funzionale della Regione la cessazione anticipata dell’avvio di criticita’ che al momento e’ passata a codice giallo. “E’ stato questo – si spiega in una nota del Comune di Livorno – il primo dei punti sul tavolo del Centro Coordinamento dei Soccorsi riunito in mattinata per fare il punto sull’emergenza”. Ad allerta meteo rientrata continua, senza sosta, il lavoro della macchina dei soccorsi, impegnati sul territorio negli aiuti alla popolazione e negli interventi di massima urgenza sulle infrastrutture danneggiate dal violento nubifragio di sabato scorso.

Sul fronte della viabilita’ la situazione piu’ critica riguarda la strada provinciale 8 verso il Gabbro, in localita’ Le Terriere, vicino all’ex Barcas. Qui la frana, che ha interessato sia la parte a monte che quella a valle, ha determinato l’interruzione della strada e l’isolamento dei residenti del Gabbro. Le vie alternative per raggiungere la citta’ sono due: la via di Nibbiaia verso il Romito e quella sulla via Emilia verso Torretta, con tempi di percorrenza che restano pero’ eccessivamente lunghi e possono creare forti disagi alla popolazione.

Per questo motivo, in considerazione del fatto che al momento non e’ possibile fare una previsione precisa dei tempi di ripristino della strada, sono allo studio formule di collegamento alternative. La Protezione Civile Regionale sta nel frattempo portando a termine le ultime operazioni sulle via Garzelli, via Pacinotti, via del Pastore e via Ghisleri, con interventi di pulizia nelle case e nei giardini interessati dagli allagamenti. Domani, intanto, la colonna mobile regionale lascera’ Livorno e sara’ smantellato il centro operativo e di coordinamento per i volontari e di prima accoglienza allestito a Porta a Terra per gestire l’emergenza. Sul territorio rimarranno ad aiutare la popolazione la Protezione civile locale, le forze dell’ordine e i volontari.