Previsioni Meteo, il bollettino dell’Aeronautica Militare: nuova perturbazione, rischio forte maltempo

Le previsioni meteo dell'Aeronautica Militare per oggi e domani, 14 e 15 settembre

Le previsioni meteo per la giornata di oggi e domani fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica MilitareSituazione: la pressione sul nostro Paese e’ in graduale diminuzione per l’arrivo dal centro Europa di un sistema nuvoloso che interessa piu’ direttamente le regioni del settentrione. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: molte nubi attese sulla Liguria centrale e di Levante con precipitazioni inizialmente deboli ma che gradualmente tenderanno a divenire piu’ consistenti, assumendo dal pomeriggio caratteristica di temporale. Ampi spazi di cielo sereno sul resto del settentrione ma con nuvolosita’ in aumento con piogge sparse su Valle d’Aosta e alto Piemonte in estensione a Lombardia, Emilia Romagna occidentale ed aree di nord est. Sul Friuli-Venezia Giulia i fenomeni risulteranno diffusi ed anche localmente di forte intensita’ a partire dal tardo pomeriggio. Deciso miglioramento su Valle d’Aosta, Piemonte, e parte occidentale della Lombardia. Centro e Sardegna: nuvolosita’ compatta ed accompagnata da piogge o locali temporali interessera’ l’alta Toscana, in modo particolare aree costiere, immediato entroterra e zone appenniniche prospicienti; locali addensamenti, ma fenomeni di particolare rilievo tenderanno a sostare per gran parte della giornata su Lazio ed Umbria in parziale estensione alle zone piu’ interne di Marche e Abruzzo; ampi spazi di sereno attesi sul resto delle regioni peninsulari e Sardegna. Sud e Sicilia: irregolarmente nuvoloso sulla Campania, ma senza piogge associate; in prevalenza sereno o al piu’ poco nuvoloso su tutte le rimanenti regioni meridionali. Temperature: massime in lieve aumento sulle regioni del medio e alto adriatico; in lieve flessione al sud; stazionarie sulle altre zone. Minime in lieve aumento sulle regioni del centro e Emilia Romagna. Venti: da moderati a forti sud-occidentali su Liguria, Toscana e Romagna. Deboli variabili sulle altre zone con locali rinforzi di vento occidentale su Marche e Campania. Mari: agitato il Ligure; mossi Tirreno, Stretto di Sicilia ed alto Adriatico; poco mossi i restanti bacini con moto ondoso in aumento sull’Adriatico centrale e settentrionale.

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: cielo molto nuvoloso sul Triveneto con piogge o temporali ancora diffusi al primo mattino specie sul Friuli-Venezia Giulia. I fenomeni tenderanno in parte ad attenuarsi per fine mattinata per poi ripresentarsi nuovamente diffusi tra il pomeriggio ed il termine della giornata interessando anche le coste venete e l’immediato entroterra; nuvolosita’ variabile sul resto del nord ma con nubi in deciso aumento dal primo pomeriggio associate a piogge e rovesci diffusi su Liguria, basso Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige ed Emilia Romagna centro-occidentale. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso su regioni tirreniche, Umbria e Marche con piogge sparse e locali rovesci, in parziale attenuazione per fine giornata ad eccezione della Toscana dove i fenomeni persisteranno anche nelle ore serali. Spesse velature sulla Sardegna e nubi alternate a schiarite sulle rimanenti regioni. Sud e Sicilia: cielo sereno o poco nuvoloso a parte qualche nube in piu’, ma senza fenomeni, attesa sulla Campania, specie nella prima parte della giornata. Temperature: minime in diminuzione al nord; stazionarie sulla Sardegna; in aumento sul resto del territorio. Massime in calo al settentrione, Toscana centro-settentrionale, Umbria e Marche; senza variazioni di rilievo su Sardegna, alto Lazio ed Abruzzo; in lieve rialzo altrove. Venti: moderati settentrionali sulla Sardegna occidentale e deboli o moderati meridionali sul resto dell’isola; deboli o moderati meridionali sul resto del territorio con tendenza a divenire deboli nord-orientali su Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna centro-orientale. Mari: da molto mosso ad agitato il mar Ligure; da mossi a molto mossi l’Adriatico settentrionale ed il Tirreno centrale ad ovest; da poco mossi a mossi i restanti bacini.