Terremoto, Borrelli: “Entro gennaio consegneremo tutte le SAE, le casette post-terremoto”

Entro fine dicembre sarà completato il 93% delle consegne delle 'casette' post-Terremoto, le cosiddette SAE, nelle quattro regioni dell'Italia centrale interessate dal terremoto

Entro fine dicembre sara’ completato il 93% delle consegne delle ‘casette’ post-Terremoto, le cosiddette SAE, nelle quattro regioni dell’Italia centrale interessate dalla serie di scosse cominciata il 24 agosto 2016. La restante parte delle consegne sara’ ultimata a gennaio prossimo. Lo ha detto il capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, nel corso dell’audizione in commissione Ambiente, alla Camera. Borrelli ha riferito che quello delle soluzioni abitative di emergenza e’ un “programma impegnativo”, le SAE richieste sono 3.676, quelle gia’ consegnate sono 815. Le aree interessate sono molte, 216 per le 4 regioni (Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo): in 193 i lavori sono ancora in corso, in 41 sono stati ultimati. Il capo della Protezione civile nazionale ha anche detto che sulle SAE c’e’ stata una lieve differenza sulle tempistiche: inizialmente erano previsti cinque mesi e mezzo, oggi si e’ a 7 mesi e mezzo sulle 41 aree consegnate. I ritardi sono da riferirsi alla prima fase, quella tra l’ordine e l’approvazione del progetto esecutivo, e i tempi sono saliti da parte dei Comuni.