Uragano Irma, Cuba devastata: allagamenti a L’Avana, a nuoto nel ‘malecon’

E' iniziata a Cuba la lenta ricostruzione delle numerose aree devastate dall'uragano Irma, tra l'altro anche nel lungomare dell'Avana

LaPresse/EFE

E’ iniziata a Cuba la lenta ricostruzione delle numerose aree devastate dall’uragano Irma, tra l’altro anche nel lungomare dell’Avana, dove in alcuni punti l’acqua arriva fino ai fianchi degli abitanti e degli uomini della protezione civile. La bella ‘avenida del Malecon’ e’ di fatto scomparsa coperta dall’acqua, che portata dalle mareggiata e’ entrata in profondita’ verso l’interno, anche fino a 500 metri, depositando detriti e fango.

Stamani sono iniziati i lavori per far accelerare il drenaggio dell’acqua e per la ripulitura della zona, opera che comunque avra’ tempi lenti. Il Malecon ha riportato in diversi punti danni importanti a diverse abitazioni e strutture, tra l’altro lungo le spiagge ad est della capitale.

“Il lungomare e’ stato uno delle principali ‘vittime’ dell’uragano a Cuba”, precisa il sito web Cubadebate. “L’aspetto piu’ grave di Irma e’ che con la sua potenza ha colpito localita’ dell’isola anche molto distanti una dall’ altra”, ha d’altro lato precisato un funzionario della Difesa Civile.