Vaccini, Di Pangrazio a Tordera: “subito incontro sulla criticità”

Il Presidente del Consiglio regionale ha inviato una lettera al Direttore della Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila per chiedere un urgente incontro sulla questione vaccini

Il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, ha inviato una lettera al Direttore della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Rinaldo Tordera, per chiedere un urgente incontro istituzionale su alcune problematiche legate ai servizi ed alla gestione dell’Azienda sanitaria. Tra queste, l’erogazione dei servizi di vaccinazione presso i distretti sanitari di base, per i quali e’ preannunciata la concentrazione soltanto presso i presidi ospedalieri, che determinerebbe il rischio di sovraccarico di attivita’ per gli stessi presidi, oltre l’oneroso aggravio di costi e disagi per le famiglie e gli utenti.

“Nella riunione del 12 settembre scorso la Conferenza dei Capigruppo del Consiglio Regionale ha ricevuto ed ascoltato i Sindaci della Valle Roveto – dice Di Pangrazio – ed i Sindaci hanno evidenziato l’onere insostenibile per gli utenti. La Conferenza dei Capigruppo mi ha incaricato di verificare ogni possibile soluzione con la direzione della Asl, pertanto vista la rilevanza dei problemi ritengo urgente un confronto con Tordera”.

Al di la’ del tema caldo dei vaccini, il presidente del Consiglio sottolinea comunque che “serve una valutazione comune sulle diverse problematiche che emergono con disagio dai territori” riferendosi “allo stato di agitazione sindacale, determinato dalla riduzione dei fondi per il personale, con riduzione dei livelli occupazionali che rischia di pregiudicare la regolare erogazione dei servizi”. “La problematica – aggiunge – ha una rilevanza di primaria importanza, per cui ritengo essenziale un confronto per l’eventuale adeguata iniziativa anche da parte del Consiglio Regionale