190 giorni di cammino: le guide AIGAE Marco Loperfido e Marina Vincenti stanno entrando a piedi a Bruxelles

"Abbiamo anche creato una nuova mappatura digitale dei sentieri e delle strade ed ora siamo a Bruxelles"

Alla fine l’impresa è andata in porto. Siamo partiti il 1 Maggio a piedi da Soriano nel Cimino, nel viterbese, abbiamo attraversato l’Italia quasi tutta, poi l’Austria, la Germania, la Francia, il Lussemburgo, e adesso siamo pronti a consegnare al Presidente Tajani la Lettera in Cammino con tutti i progetti e le proposte consegnateci dalle Associazioni di Volontariato e dai cittadini lungo la strada. Abbiamo anche creato una nuova mappatura digitale dei sentieri e delle strade ed ora siamo a Bruxelles”. Lo ha annunciato Marco Saverio Loperfido, la Guida Ambientale Escursionistica AIGAE che con Marina Vincenti, altra guida ed il loro cagnolino Bricco, entrerà nella storia. Marco, Marina e Bricco stanno entrando a piedi, in questo momento, a Bruxelles. Sono arrivati!

La Vallonia è un territorio stupendo… molte foreste su di un territorio collinare e articolato, grazie ai molti fiumi che vi scorrono. Qui abbiamo avuto la fortuna di conoscere Armelle – ha proseguito Loperfido che ha raccontato giorno per giorno tutto il viaggio un diario quotidiano su AMMAPPALITALIA – che, insieme al marito, ha una fattoria. Ha una decina di pecore scozzesi, il pollaio, l’orto, molti alberi da frutto e piante. Abbiamo potuto parlare con loro durante una splendida cena e abbiamo imparato tanto della cultura del sud del Belgio. Poi siamo stati accolti da altri cittadini del Belgio. Tanti i progetti che ci sono stati consegnati lungo la strada. Ad esempio il Wwoof Italia ci ha da poco consegnato le linee guida per una legge quadro sull’agricoltura contadina, da consegnare al Parlamento Europeo il giorno del nostro incontro istituzionale. Siamo fieri di questo incarico che insieme alle altre documentazioni raccolte dalle associazioni amiche durante il cammino rappresenta il fulcro e l’essenza della parte politico-sociale del nostro progetto. Al Parlamento Europeo arriverà anche il libro sulla “strage del Vajont”, scritto da Giuseppe Vazza.
Io, Marina e il nostro cane Bricco ci siamo messi in cammino, ormai cinque mesi e mezzo fa, per esplorare l’Europa a piedi, in un progetto denominato Paese Europa. Durante le nostre escursioni abbiamo mappato sentieri, fotografato paesaggi e persone, incontrato associazioni con le quali abbiamo discusso idee e problematiche. Ora consegneremo tutti i pensieri ed i progetti nelle mani del Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani e di David Sassoli che ci ha sostenuto con grande forza. Abbiamo voluto essere una specie di moderna versione dei Missi Dominici, che andavano in giro per l’Impero a valutare lo stato dei territori. Con noi abbiamo tanti documenti, migliaia di foto, migliaia di chilometri di escursioni, centinaia di suoni registrati lungo il cammino e tantissime riflessioni. Consegneremo tutto in un incontro ufficiale il 18 Ottobre al Parlamento Europeo”.
Non è escluso che Marco e Marina, con il cane Bricco, possano essere presenti al XXV Meeting Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, aperto alle 3500 guide delle 20 Regioni Italiane ed alla stampa tutta. Un grande evento di forte rilancio per l’Abruzzo, dal 25 al 29 Ottobre a Civitella Alfedena, provincia de L’Aquila. Ben 25 Work – shop, 60 relatori, numerose escursioni per la stampa e su più temi riguardanti il territorio.
E non è esclusa una conferenza stampa congiunta con Marco Saverio Loperfido e Vienna Cammarota, la Guida Ambientale Escursionistica, di anni 68, prima donna al mondo a percorrere a piedi tutto il viaggio che lo scrittore tedesco, Wolfgang Goethe, fece nel 1786 partendo da Karlovy Vary, Repubblica Ceca esportando il mito del Bel Paese nel mondo.
Anche Vienna è partita da Karlovy Vary, ma ha attraversato la Boemia, la Baviera, l’Austria, le Alpi, il Po, e in questo momento sta attraversando gli Appennini, a piedi. L’accoglieranno centinaia di guide in Abruzzo. In questo momento Vienna sta entrando a piedi nella città di Bologna. A Ferrara l’hanno raggiunta i corrispondenti de Il Resto del Carlino, in Germania Focus le ha dedicato una pagina intera, ugualmente hanno fatto le importanti agenzie di stampa internazionali come la tedesca DPA, l’austriaca APA, tante le testate giornalistiche italiane, nazionali e regionali che sono interessate anche a questa impresa. A tutti diamo appuntamento il 28 Ottobre alle ore 11, a Civitella Alfedena per la grande accoglienza e conferenza stampa. Vienna farà una sola deviazione per andare a salutare i cittadini di Amatrice. Poi concluderà a Paestum, ai primi di Novembre.