Ambiente: nuovi incentivi per il Turismo Scolastico e Sociale nel Parco dell’Aspromonte

L’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha pubblicato il bando per la concessione di contributi a sostegno del Turismo scolastico e sociale

Diga del Menta (Foto Vincenzo Ielacqua)

Anche per quest’anno l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte ha pubblicato il bando per la concessione di contributi a sostegno del Turismo scolastico e sociale per supportare gite didattiche e soggiorni-studio, con l’intento di valorizzare la conoscenza dell’Area Protetta e sensibilizzare ad una corretta fruizione del territorio.

I dati relativi alla scorsa annualità certificano la crescita dei gruppi scolastici ed associazionistici (circa 250) che hanno scelto il Parco dell’Aspromonte e la significativa presenza di Istituti provenienti, oltre che dalla Calabria, da Lazio e Sicilia. Il conseguente “allungamento” dei giorni di permanenza ha generato un maggiore indotto all’economia in favore degli operatori del Parco. Una crescita costante, in perfetta linea con il trend degli ultimi anni, che  da un lato consolida il ruolo dell’Aspromonte quale meta attrattiva, dall’altro stimola l’Ente Parco ad incentivare forme di educazione responsabile e sostenibile, destagionalizzando le presenze nell’Area Protetta.

“Con questa misura – ha spiegato il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte – coinvolgiamo il mondo scolastico e associazionistico attraverso percorsi di turismo naturalistico sostenibile, ripensando il capitale naturale nell’ottica di uno sviluppo desiderabile condiviso con le nuove generazioni, che possono approcciarsi in modo corretto all’ambiente e all’inestimabile patrimonio di biodiversità tutelato dall’Ente Parco”.

Previsto un impegno finanziario totale di  € 100.000, suddivisi in € 65.000 per gite didattiche della durata di più giorni, € 20.000 per quelle di un giorno e € 15.000 per gita/soggiorno di persone diversamente abili e/o anziani.

Nella sezione avvisi e bandi del sito internet ufficiale (http://www.parcoaspromonte.gov.it/albo-on-line/bandi/) è possibile reperire gli allegati e gli schemi di domanda da utilizzare per l’accesso al contributo.