Ambiente, Raggi: “Il riscaldamento climatico è una sfida da vincere a tutti i costi”

"Il riscaldamento climatico è una sfida da vincere a tutti i costi. Oggi in Campidoglio abbiamo dato il via al Summit di tre giorni "Acqua e Clima. I grandi fiumi del mondo si incontrano""

LaPresse/Vincenzo Livieri

“Il riscaldamento climatico è una sfida da vincere a tutti i costi. Oggi in Campidoglio abbiamo dato il via al Summit di tre giorni “Acqua e Clima. I grandi fiumi del mondo si incontrano”. Ognuno di noi deve contribuire, anche con piccoli gesti quotidiani, alla tutela del nostro pianeta. Sono particolarmente orgogliosa perché Roma torna a contribuire al dibattito internazionale su temi di grandissima rilevanza”. Così la sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi che sulla sua pagina Facebook ha postato il suo intervento al Summit Internazionale “Acqua e Clima. I grandi fiumi del mondo a confronto”, organizzato questa mattina alla Sala della Protomoteca in Campidoglio.

“Il Summit, organizzato dal ministero dell’Ambiente, è un’occasione importante di riflessione perché i rappresentanti di organismi internazionali e del mondo scientifico riescono a portare a confronto informazioni ed esperienze sulla gestione sostenibile dell’acqua: il bene più prezioso. Il benessere degli abitanti di questo pianeta non può essere soltanto difeso. Deve essere, soprattutto, esteso a tutti. L’auspicio è che da questa massima condivisione che si svilupperà nei tre giorni di Summit a Roma nascano azioni e progetti comuni innovativi e utili a contrastare, tutti insieme, gli effetti devastanti dei mutamenti climatici. Effetti che su tutto il pianeta hanno un fortissimo impatto sulla disponibilità di acqua dolce“, aggiunge Raggi.

“Quello che deve emergere da queste giornate non è solo la definizione di progetti comuni: da Roma deve partire un forte messaggio etico e morale di cui dobbiamo tutti farci portavoce. Mi riferisco alle piccole azioni quotidiane che consentono di raggiungere grandi obiettivi. Ognuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo, piccolo o grande che sia, alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. Tutti siamo protagonisti e responsabili del futuro. Ognuno con le proprie forze e capacità”, conclude la sindaca.