Astronomia: l’Italia nella rete globale che osserva i raggi cosmici grazie all’Osservatorio di Savelli

E' stato installato presso il Parco Astronomico Lilio di Savelli un sofisticato rilevatore di Raggi Cosmici

E’ stato installato presso il Parco Astronomico Lilio di Savelli (Kr) un sofisticato rilevatore di Raggi Cosmici.
Il rilevatore, unico sul territorio italiano, fa parte di un progetto di ricerca internazionale curato dal Prof. Tom Bales del MIT di Boston ed stato possibile ricevere una di queste unità che insieme a quelle presenti in tutto il mondo permetterà di creare un grande “telescopio” mondiale il rilevamento di queste particelle.

Inoltre, il 6 ottobre, si è svolto un sopralluogo per l’installazione di una stazione GPS e di monitoraggio del territorio dell’Agenzia Spaziale Italiana grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto. A breve verrà installata una strumentazione permanente (unica sul territorio regionale) che permetterà di monitorare gli spostamenti tettonici e di fare da stazione per rilevazioni millimetriche per i tecnici per i rilievi RTK. La stazione insieme a tutte le altre sparse sul territorio nazionale servirà anche a fornire all’Agenzia Spaziale Italiana importantissimi dati geologici sulla nostra penisola.