California: dagli incendi le stesse Pm2.5 di un anno di traffico

L'ondata di incendi nel Nord della California ha causato in soli due giorni l'emissione di circa 10mila tonnellate di polveri sottili (Pm2.5), pari a quello generato dai veicoli in un anno

LaPresse/Sipa Usa

L’ondata di incendi nel Nord della California ha causato in soli due giorni l’emissione di circa 10mila tonnellate di polveri sottili (Pm2.5), pari a quante ne generano in un anno i 35 milioni di veicoli presenti sulle strade californiane. Lo ha detto Sean Raffuse, analista della qualita’ dell’aria presso il Crocker Nuclear Laboratory dell’universita’ della California a Davis, in un’intervista a Usa Today.

Il Distretto per la gestione della qualita’ dell’aria della Bay Area ha emesso un’allerta sanitaria che si estende fino al weekend, a causa di “una qualita’ dell’aria molto malsana con livelli di inquinamento atmosferico senza precedenti”. “E’ indispensabile che i residenti della Bay Area proteggano la loro salute, soprattutto nelle contee di Napa, Sonoma e Solano”, si legge in una nota. “Se possibile, si raccomanda di cercare riparo negli edifici con aria filtrata, o di spostarsi in aree meno colpite dagli incendi”. A chi resta, gli esperti raccomandano l’uso di una mascherina di tipo N95 per evitare di inalare le polveri sottili.