Clima, Gentiloni: il fenomeno migratorio legato ai cambiamenti climatici

"Se non daremo risposte ai cambiamenti climatici, i flussi migratori sono destinati ad aumentare"

Il fenomeno migratorio è sempre più legato ai cambiamenti climatici. Se non daremo risposte ai cambiamenti climatici (siccità, alluvioni, eventi estremi) i flussi migratori sono destinati ad aumentare“: lo ha dichiarato il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in occasione della conferenza organizzata dal Cnr su “Clima, agricoltura, migrazioni: risultati scientifici e scenari possibili”.

L’accordo di Parigi, ha sostenuto Gentiloni, “deve essere rispettato, premendo anche sui nostri amici americani. E aumentando globalmente gli impegni finanziari per contrastare i cambiamenti climatici in tutto il mondo. Queste sono le nostre priorità“. “Il nesso tra temi ambientali, sfide sociali, dignità degli esseri umani a partire dagli immigrati è forse il messaggio più importante da dare per garantire al pianeta un futuro sostenibile“.

Chi racconta della possibile alternativa di un esaurimento a breve dei fenomeni migratori, racconta una storia che non esiste, basta affacciarsi sul continente africano. La vera sfida non e’ raccontare l’illusione di una fine di una presunta emergenza, ma e’ trasformare gradualmente operazioni illegali e criminali in fenomeni controllati, regolati, gestiti e utili alle nostre societa’“.