Come scegliere i migliori televisori tra le offerte tv disponibili

Uno dei modi migliori per prepararsi all’arrivo del primo freddo d’autunno è di sicuro quello di sfogliare le offerte tv e iniziare scegliere di acquistare un buon televisore. Cosa c’è di meglio, mentre fuori piove, se non godersi un buon film comodamente sdraiati sul proprio divano di casa?

Scegliere tra le centinaia di televisori in offerta non è semplicissimo, ma bastano pochi consigli per imparare a discernere quello più adatto alle proprie esigenze. Ma cosa bisogna vedere nel dettaglio quando vorremmo acquistare uno dei migliori televisori in circolazione? Ecco dei piccoli consigli per l’acquisto di una tv online senza sorprese.

Quale dimensione dello schermo tv è più giusta?

Il desiderio più ambito per chi acquista un televisore nuovo è lo schermo enorme. Al di là del proprio gusto personale, la scelta delle dimensioni dei televisori è vincolata alla grandezza della stanza e anche alla risoluzione. Esiste infatti un rapporto ben preciso tra dimensione dello schermo e distanza di visione. Per il calcolare distanza della tv dal divano è necessario moltiplicare la diagonale dello schermo per una costante che oscilla tra 3 e 3,5 per le TV HD. Il prodotto ottenuto rappresenta la distanza da rispettare tra il divano ed il televisore (es. 40 pollici moltiplicato per 3,5 dà 140 cm di distanza).

Qual è la migliore risoluzione per i televisori?

E’ ovviamente intuitivo comprendere che più ampia sarà la definizione, maggiore sarà la qualità e il dettaglio delle immagini. Oggi sono disponibili sul mercato sostanzialmente due tipi di pannelli tv: le Tv Full HD che hanno una risoluzione pari a 1920×1080 pixel e le TV 4K (a volte anche ultra HD), attualmente le più avanzate sul mercato, che hanno una risoluzione pari a 3840×2160 pixel e cioè circa 4 volte più definite rispetto alle Full HD.

La risoluzione dell’immagine è, inoltre, il secondo parametro da tenere in considerazione per l’ acquisto di una nuova Tv e per il posizionamento ad una determinata distanza dal divano. Se lo schermo è troppo grande rispetto alla distanza di visione, l’immagine non sarà nitida ma pixellata, e alcuni dettagli appariranno come non definiti. Nel caso inverso, se si sceglie uno schermo troppo piccolo, alcuni dettagli non vengono percepiti correttamente e viene meno la qualità dell’immagine. Per questo motivo in caso di televisori Full HD e Ultra HD bisogna considerare come costante 2,6 e 1,3 nelle operazioni di calcolo.

Tv QLed, Tv OLed oppure Tv Led?

Di recente i televisori Samsung propongono sul mercato la nuova tecnologia QLed in antitesi a quella Oled. Mentre quest’ultima si basa su un pannello a matrice organica auto illuminante, il Qled (Quantum Dot) si posiziona ad un livello superiore, migliorando la purezza della luce e la stabilità dell’immagine, con colori perfetti e sfumature realistiche

Tra le offerte TV spesso ritroviamo Le TV OLed, ad oggi migliori rispetto ai televisori Led perché presentano caratteristiche ineguagliabili come per esempio la totale assenza di scie, neri perfetti, un angolo di visuale molto ampio e la possibilità di essere curvati.

TV Lcd e TV Led: si tratta sostanzialmente della stessa tecnologia solo che le tv Led hanno una differente tecnologia di retroilluminazione, che consente contrasti più elevati, un nero più profondo e soprattutto consumi minori.

Infine, Le Tv al plasma rappresentano una tecnologia ormai superata perché dagli elevati consumi energetici e perché si surriscalda con maggiore frequenza. In origine sono state molto apprezzate dal mercato per la profondità del nero e per il più alto numero di pollici.