Dinosauri, Gran Bretagna: nuovo studio conferma le analogie con gli uccelli

Non solo i moderni uccelli derivano dai dinosauri ma le due specie, lontane nell'aspetto e nell'era geologica, condividono le stesse strategie riproduttive

Non solo i moderni uccelli derivano dai dinosauri ma le due specie, lontane nell’aspetto e nell’era geologica, condividono le stesse strategie riproduttive. Lo dice il colore delle loro uova, ricostruito per la prima volta dagli scienziati in uno studio pubblicato dal Guardian che fa luce su alcuni fossili di uova rinvenuti in Cina e risalenti al Tardo Cretaceo. Blu, verdi, bianche, rosa-arancio, le uova di uccello hanno i colori piu’ disparati e, ovviamente, lo spettro cromatico non e’ legato a questioni estetiche.

La colorazione serve a diversi scopi, primo fra tutti quelli di nascondere e proteggere le uova. E se un paper del 2006 aveva sancito che in origine le uova erano tutte bianche e che si erano poi colorate con l’evoluzione, il nuovo studio sui dinosauri ovipari ribalta questa teoria dimostrando che la pigmentazione era gia’ presente nel Tardo Cretaceo (circa 65 milioni di anni fa).

Osservandoli a occhio nudo, i fossili ritrovati in Cina apparivano di un colore marroncino, quasi nero. Tuttavia i paleontologi erano certi di una cosa: quella non poteva essere la tonalita’ originaria. Cosi’, per risalire al vero colore, Jasmina Wiemann e i suoi colleghi hanno sottoposto i fossili alla cromatografia liquida-spettrometria di massa. Questa tecnica permette di separare la composizione chimica e di identificare gli elementi sulla base della loro massa molecolare. Dall’analisi e’ emerso un picco di biliverdina e di protoporfirina che ha permesso agli scienziati di capire che quelle uova in origine avevano un colore verde-blu.

E’ la prima volta che i paleontologi riescono a ricostruire il colore delle uova di dinosauro. Il risultato e’ la chiave di volta per collocare idealmente i nidi nel loro habitat naturale: cosi’ come le uova verde scuro e blu dei moderni emu si camuffano con la vegetazione, allo stesso modo i fossili di uova di dinosauro trovati in Cina suggeriscono che piante tropicali tappezzavano l’area in cui era stato creato il nido. Lo studio dimostra non solo che la colorazione delle uova non appartiene solo ai moderni uccelli, ma aggiunge anche un altro tassello fondamentale al puzzle: con tutta probabilita’, i dinosauri adottavano le stesse strategie riproduttive dei ‘tempi moderni’, mettevano in atto strategie di mimetizzazione e, in alcuni casi, forse, arrivavano a utilizzare il nido condiviso. E semmai ci fosse bisogno di ulteriori prove, cementa la tesi che gli uccelli discendono dai dinosauri.