Ecoturismo: l’ultima grande scommessa del Centroamerica

I paesi del Centroamerica sono una meta ideale per vacanze in armonia con l’ambiente, tra attività nella natura, scoperta di ecosistemi, visita ai luoghi storici, esperienze legate alle tradizioni e alla cultura dei popoli

Attività a stretto contatto con la natura, turismo comunitario, scenari intrisi di storia e misticismo… in Centroamerica è possibile svolgere diverse attività in armonia con l’ambiente: la regione, infatti, offre agli amanti della natura ben sette destinazioni da non perdere (Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemale, Honduras, Nicaragua e Panama). Per questo motivo l’interesse verso l’ecoturismo nella zona è in netta crescita e non smette di guadagnare fan.

Isole e spiagge

Cayos Cochinos (Honduras) è una delle destinazioni più interessanti per chi vuole godere di un incredibile contatto con la vita sottomarina della regione. Queste paradisiache isole caraibiche si trovano in un’area marina protetta e fanno parte della seconda barriera corallina più grande del mondo: la barriera Mesoamericana. Fare immersioni, snorkeling e nuotare in acque così cristalline è un’esperienza indimenticabile. È da sottolineare anche la possibilità di svolgere diverse attività in stretto contatto con le comunità locali, come quelle offerte dal gruppo etnico dei Garífuna ai propri visitatori.

Bocas del Toro è invece un’isola situata a nord-ovest di Panama: oltre a essere una delle destinazioni naturali più incredibili dell’America Centrale, è anche una di quelle meno conosciute e meglio conservate della regione. Definita “la perla dei Caraibi Panamensi”, è riuscita a difendere i suoi ecosistemi grazie agli sforzi degli ambientalisti, ottenendo il titolo di Biosphere Reserve e World Heritage.
Birdwatching, equitazione e immersioni sono alcune delle attività più popolari che è possibile svolgere in questa zona, così come le divertenti lezioni di pittura e cucina promosse da Random Art Bocas.

Storia e natura

Situata nel cuore della Tapir Mountain Nature Reserve, in Belize, la caverna Actun Tunichil Muknal – conosciuta con l’acronimo ATM, ma il cui nome significa “grotta della sepoltura di pietra“, – rappresenta una destinazione eccezionale per gli amanti della natura, della storia e dell’avventura. Il parco misura ben 6.700 ettari e giungere alla grotta stessa è già di per sé un’avventura: per accedervi, infatti, si percorrono trenta metri lungo il fiume, facendo tubing su grossi salvagenti. Un’esperienza indimenticabile, tra storia e natura, in uno dei paesaggi di montagna più spettacolari del Centroamerica.

Un’altra destinazione da non perdere è il Parco Nazionale del Tikal, in Guatemala: dichiarato patrimonio culturale dell’umanità dall’UNESCO nel 1979, rappresenta il cuore della riserva della biosfera Maya. Oltre a rimanere a bocca aperta per le bellezze del parco e della sua natura, i visitatori saranno conquistati dall’incredibile patrimonio culturale, con i suoi affascinanti monumenti e reperti archeologici dell’antico mondo Maya (come il Tempio Tikal, l’acropoli centrale e il Tempio del Grande Giaguaro), interamente circondati dalla giungla.

Il fiume San Juan in Nicaragua – paradiso di foreste tropicali e mangrovie che collega il Mar dei Caraibi con il Cocibolca (il grande lago Nicaragua) – è una delle mete eco-turistiche con il maggior potenziale dell’intera America Centrale. A El Castillo, per esempio, è possibile prenotare diverse attività per scoprire la regione sotto la guida dei suoi abitanti. Tra le esperienze più divertenti ci sono le visite alle piantagioni di cacao nelle vicinanze, le escursioni attraverso la riserva Indio Maíz o le gite notturne in barca alla ricerca di alligatori. Oltre alla fauna e alla flora locali, vale la pena ricordare anche l’immensa eredità storica della regione, una delle aree più ambite del Nicaragua, difesa da eroi e attraversata da misteriose navi pirata.

Foreste e sentieri

La foresta di Chaguantique (El Salvador) – che in lingua nahuatl significa “luogo delle belle sorgenti” – concentra in un migliaio di ettari di terreno alcune delle specie più caratteristiche dell’America Centrale, come la scimmie-ragno e la farfalla Big Blue. Famosa per i suoi imponenti alberi che raggiungono fino a sessanta metri di altezza, la foresta offre guide per i visitatori, centri turistici, servizio di guardia forestale, cabine di osservazione delle scimmie e possibilità di effettuare escursioni a cavallo.

Situato nel famoso sito di Puntarenas, nella Comunità di Aranjuez e Pithaya, il Santuario di Lapas Natuwa (Costa Rica) è dedicato alla conservazione dell’Ara Scarlatta (Ara Macao), dell’Ara Verde (Ara Ambigua) e di altre specie di pappagalli.
In quest’area, ricca di sentieri incredibili, si possono osservare splendidi mammiferi e uccelli esotici provenienti da Australia, Brasile, Panama e Africa: un’esperienza unica che permette di godere di un ambiente naturale privilegiato.

Ulteriori info sul sito “Visit Centroamerica”.