Impronte digitali: Apple si prepara a dire addio al riconoscimento nel 2018

Apple sarebbe pronta a dire addio definitivamente al Touch ID, il sistema di riconoscimento delle impronte digitali che serve per sbloccare l'iPhone e ad autorizzare gli acquisti

LaPresse/Xinhua

Apple sarebbe pronta a dire addio definitivamente al Touch ID, il sistema di riconoscimento delle impronte digitali che serve per sbloccare l’iPhone e ad autorizzare gli acquisti. Secondo una nota dell’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, di solito ben informato sui piani del colosso di Cupertino, e’ molto probabile che dal prossimo anno in poi tutti i nuovi iPhone passino al Face ID, il sistema di riconoscimento del volto che debuttera’ sull’iPhone X a inizio novembre.

Lo riporta il sito 9to5Mac. Apple, secondo l’analista, potrebbe scommettere tutto sul sistema di riconoscimento facciale tridimensionale (3D sensing). Questo consentirebbe alla compagnia di mantenere un vantaggio su questo fronte rispetto alla concorrenza. La prova del mercato e’ vicina: l’iPhone X, che introdurra’ il riconoscimento del volto al posto del Touch ID, arrivera’ nelle mani dei consumatori a partire dal 3 novembre. Il mondo della tecnologia sembra insomma cavalcare, e in qualche modo anticipare, il declino del “mito” delle impronte digitali ormai certificato anche dalla scienza. Secondo uno studio recente dell’Associazione americana per l’avanzamento delle scienze non esistono evidenze sufficienti per affermare che le impronte digitali siano uniche per ciascun individuo.