Incendi in California: 31 vittime, mai così tante in una sola settimana

Da domenica scorsa gli incendi in California hanno devastato quasi 80mila ettari di terra

LaPresse/Sipa Usa

Si aggrava il bilancio delle vittime degli incendi nel Nord della California: i morti sono 31, ed è il numero più alto in una settimana di incendi nella storia dello Stato.

L’incendio delle colline di Oakland provocò nel 1991 la morte di 25 persone, mentre nel 1933 nell’incendio del Griffith Park di Los Angeles morirono 29 persone.

Da domenica scorsa i roghi hanno devastato quasi 80mila ettari di terra, molti nelle contee famose per i loro vigneti, mietendo vittime e costringendo migliaia ad abbandonare le proprie case.

Venti sostenuti complicano le operazioni di spegnimento: 8.000 pompieri lottano contro 20 incendi e le condizioni meteo non sono in miglioramento.

Lo sceriffo della Contea di Sonoma ha spiegato che il suo dipartimento ha ricevuto segnalazioni per 1.100 dispersi e “di questi 745 sono stati individuati sani e salvi, ma ce ne sono ancora 400 che non rientrano nell’appello“.