Malattie cardiovascolari: ecco come riconoscerle e prevenirne l’insorgenza

Le malattie cardiovascolari colpiscono sempre più persone al mondo. Ecco come riconoscerle e prevenirne l’insorgenza

Per malattie cardiovascolari si intendono numerose patologie che colpiscono il cuore e/o i vasi sanguigni. Si tratta di un universo variegato di patologie, caratterizzate da una sintomatologia variegata. Si va, ad esempio, dall’ipertensione all’insufficienza cardiaca, dall’angina pectoris all’aterosclerosi, sino a cardiopatie ischemiche. Tra i sintomi più comuni: dolore toracico descritto come pressione, pesantezza o bruciore, associato a vomito, tachicardia e sudorazione, dispnea, affaticamento, edemi, di solito indolore, a carico di caviglie e gambe, giramenti di testa, dolore al braccio, ma anche a schiena e collo. Come prevenire le malattie cardiovascolari? Mai sottovalutare ipercolesterolemia, glicemia, tenendo sotto controllo il peso, in particolare l’indice di massa corporea. Essere in sovrappeso significa avere più possibilità di sviluppare un disturbo cardiovascolare.

Adottate una dieta equilibrata, facendo un pieno di frutta e verdura, condendo i piatti con olio extravergine d’oliva. Si a carni bianche, carne rossa povera di grassi (es. petto di pollo, coniglio, filetto di manzo, lonza di maiale), così come al pesce e ai legumi, optando per pane, pasta, riso e cereali integrali. Limitate gli alcolici, gli zuccheri ed il consumo di sale nei cibi, leggendo sempre le etichette per la composizione dei cibi.

Evitate i piatti eccessivamente conditi, i grassi di origine animale (burro, lardo, strutto, formaggi e carni grasse), così come lo stress, il fumo e la sedentarietà. Optate per uno stile di vita attivo, adottando piccoli accorgimenti come il salire le scale piuttosto che prendere l’ascensore, l’andare in bici piuttosto che in macchina, optando per una regolare attività fisica, in particolare per sport aerobici di lunga durata, allenandovi per almeno 30-40 minuti per tre volte a settimana.