Orrore ai Castelli Romani: cagnolina impiccata con fil di ferro

Su "Firmiamo" la petizione per la cagnolina impiccata a Roma

Una triste vicenda si è svolta ai Castelli Romani, dove un uomo ha ritrovato il corpo senza vita di una cagnolina, impiccato ad un albero con del fil di ferro.

Le indagini sono in corso per individuare il proprietario della piccola e il responsabile dell’atroce delitto, ma la petizione lanciata su “Firmiamo” chiede di più: gli utenti vogliono che le istituzioni romane e il sindaco Virginia Raggi condannino pubblicamente questo gesto di violenza.

LA PETIZIONE – E’ di nuovo Angelo, ancora e ancora.

Nella zona dei Castelli Romani una cagnolina è stata orribilmente impiccata con del fil di ferro all’albero di un parco.

Nonostante tutti gli sforzi compiuti dalle numerose organizzazioni animaliste e dall’aumento di attenzione dell’opinione pubblica sulle violenze contro gli animali, la società è ancora in grado di mostrare tutto il suo lato oscuro e la crudeltà che gli esseri umani possono produrre.

Per aderire gratuitamente alla raccolta firme, basta andare al link http://bit.ly/2yg5gZ1 e cliccare su “Firma”.