Parlare con i bimbi: il tono di ‘vocine’ usate è uguale in tutte le lingue

Quando parlano con i loro bambini, i genitori istintivamente usano un linguaggio che i ricercatori anglosassoni hanno ribattezzato 'baby talk', con toni esagerati e brevi frasi ripetitive

Quando parlano con i loro bambini, i genitori istintivamente usano un linguaggio che i ricercatori anglosassoni hanno ribattezzato ‘baby talk’, con toni esagerati e brevi frasi ripetitive. Ora, su ‘Current Biology’ gli studiosi dell’Università di Princeton (Usa) assicurano di aver trovato un’altra singolare caratteristica del modo in cui le madri parlano con i loro piccoli: regolano il timbro della voce in un modo piuttosto specifico, che addirittura non varia fra le diverse lingue del mondo.

“Abbiamo scoperto che le madri ‘alterano’ la loro voce quando parlano ai neonati e lo fanno in modo molto coerente in molte lingue diverse”, dice Elise Piazza, uno dei ricercatori. Il timbro è il motivo per cui è facile distinguere le voci: il famoso suono vellutato di Barry White, il tono nasale di Gilbert Gottfried e o quello acuto di Tom Waits, sembrano tutti diversi anche se cantano la stessa nota. Piazza e i suoi colleghi al Princeton Baby Lab hanno deciso di concentrarsi sul modo in cui i genitori si adattano alla conversazione con il bambino, anche senza rendersene conto. Hanno registrato 12 madri di lingua inglese mentre giocavano e leggevano storie a piccoli dai 7 ai 12 mesi. Le hanno poi registrate mentre parlavano a un altro adulto.

Hanno inoltre arruolato un altro gruppo di 12 madri che parlavano nove lingue diverse (spagnolo, russo, polacco, ungherese, tedesco, francese, ebraico, mandarino e cantonese). Ebbene, hanno scoperto che il cambiamento del timbro osservato nelle madri di lingua inglese era altamente coerente nella altre lingue di tutto il mondo. “L’algoritmo con il quale il computer capta il cambiamento di tono è valido in tutte le lingue”, assicurano gli esperti. E non si preoccupino i papà: il team ha ora intenzione di studiare anche loro, convinto di trovare gli stessi risultati.