Sanità, Chikungunya: casi a Guardavalle Marina, stop alla donazione di sangue

Da Anzio a Catanzaro. Dopo la segnalazione di casi autoctoni di Chikungunya in persone residenti nel comune di Guardavalle Marina (Catanzaro)

Da Anzio a Catanzaro. Dopo la segnalazione di casi autoctoni di Chikungunya in persone residenti nel comune di Guardavalle Marina (Catanzaro), “il cui caso indice è riconducibile a un soggetto residente nel comune di Anzio con soggiorno estivo nel comune calabrese, si dispone la sospensione della raccolta di sangue ed emocomponenti, al momento, limitatamente a tutti i donatori di sangue residenti nel suddetto comune”.

Lo ha stabilito il Centro nazionale sangue, che ha disposto l’applicazione del provvedimento di sospensione per 28 giorni dei donatori che abbiano soggiornato, anche per poche ore, in questo comune, su tutto il territorio nazionale. Qanto all’outbreak di Chikungunya che sta al momento interessando il territorio della Asl Roma 2 e il comune di Anzio, il Cns sottolineava nei giorni scorsi che, “grazie all’impegno dell’intera rete trasfusionale nazionale, sono state rese disponibili in queste settimane per gli ospedali di Roma oltre 4.700 unità di globuli rossi che hanno consentito ai servizi trasfusionali di Roma e del Lazio di garantire la continuità assistenziale per tutti i pazienti”.