Smog, l’Arpa: “Le province lombarde dimezzano le polveri, ma il vento è in attenuazione”

Le province lombarde dimezzano i valori di Pm10 nell'aria ma il vento, già domani, si attenuerà, portando una nuova fase di accumulo di polveri sottili

LaPresse/Piero Cruciatti

Le province lombarde dimezzano i valori di Pm10 nell’aria ma il vento, già domani, si attenuerà, portando una nuova fase di accumulo di polveri sottili. Anche ieri, nonostante il vento, sono rimasti ancora sopra i 50 milligrammi al metro cubo i valori di pm10 nelle province lombarde: secondo gli ultimi dati dell’Arpa, a Milano si è passati da 128 a 74, a Monza da 129 a 54 fino a Varese (da 121 a 60) e a Como (da 121 a 50). Si tratta di “un drastico abbassamento dei valori, atteso dalle previsioni di Arpa, dovuto all’arrivo del vento e ai provvedimenti del protocollo del bacino padano fin qui adottati”.

La giornata di oggi, con i venti moderati, localmente forti nel pomeriggio sui settori occidentali e in montagna, darà nuovo impulso alla dispersione degli inquinanti. Domani, il tempo sarà stabile con vento in attenuazione ma da mercoledì torneranno invece condizioni meteo più favorevoli all’accumulo delle polveri sottili.