Spazio, Battiston (ASI): su Marte il primo viaggio umano dopo gli anni ’30

"La strategia americana prevede una fase intermedia intorno alla Luna in preparazione di una pianificazione più di lungo termine verso Marte"

Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, fa il punto sulle missioni che potrebbero portare l’essere umano nuovamente sulla Luna o per la prima volta su Marte. “Recentemente – ha spiegato in un’intervista a L’Eco di Bergamoil vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, che è il responsabile della commissione che da le linee guida alla Nasa, ha detto che la strategia americana prevede una fase intermedia intorno alla Luna in preparazione di una pianificazione più di lungo termine verso Marte. Questo sposta il viaggio umano di diversi anni, perché la creazione di un hotspot lunare prenderà del tempo: creare una colonia umana, anche se di dimensioni modeste, ci occuperà fino agli anni ’30. Di conseguenza il primo viaggio su Marte verrà spostato più in là“. “E un’ipotesi ragionevole, anche perché lo sforzo che dovrebbe essere messo in atto per puntare direttamente su Marte richiederebbe un aumento degli investimenti nel settore spaziale marcatamente visibile, cosa che al momento non è ovvio aspettarsi“.