Spazio, ministro Fedeli: per il governo è prioritario investire sulla ricerca

Spazio, ministro Fedeli: "E' un giorno speciale per la scienza e la ricerca italiana"

Questa rappresentazione artistica mostra due stelle di neutroni piccolissime, ma molto dense, sul punto di fondersi e esplodere come chilonova. Un evento raro che dovrebbe produrre sia onde gravitazionali che un lampo di raggi gamma corto. Entrambi questi segnali sono stati osservati il 17 agosto 2017 rispettivamente da LIGO-VIrgo e da Fermi/INTEGRAL. Osservazioni successive con molti telescopi dell'ESO hanno confermato che questo oggetto, nella galassia NGC 4993 a circa 130 milioni di anni luce dalla Terra, è proprio una chilonova. Questi oggetti sono la maggior fonte di elementi chimici pesanti, come oro e platino, nell'Universo. Crediti: University of Warwick/Mark Garlick

E’ un giorno speciale per la scienza e la ricerca italiana ed e’ un bella coincidenza che il Consiglio dei ministri odierno si e’ aperto e si e’ chiuso facendo riferimento alla scelta prioritaria di puntare sui finanziamenti per la ricerca“: lo ha dichiarato Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, nel corso della conferenza stampa incentrata sull’annuncio della prima osservazione della fusione di due stelle di neutroni osservata sia gli interferometri sia con la radiazione elettromagnetica dei telescopi a terra e nello spazio.

“Uno degli obiettivi da raggiungere e’ quello di assumere nuovi ricercatori, perche’ questo significa investire sulla qualità,” ha proseguito il ministro.  “Nel giro di qualche anno vorrei raggiungere investimenti tali da non essere in difetto nel confronto con l’Europa“.