Terremoto: nel ’97 a Foligno il primo sito internet su sisma

Segna anche un record molto particolare l'emergenza seguita al sisma del 26 settembre 1997 in Umbria, di cui si celebra il ventennale: a Foligno nacque in quella occasione il primo sito internet al mondo

Segna anche un record molto particolare l’emergenza seguita al sisma del 26 settembre 1997 in Umbria, di cui si celebra il ventennale: a Foligno nacque in quella occasione il primo sito internet al mondo riferito ad una calamita’ sismica, secondo quanto assicura oggi uno dei due fondatori, Roberto Testa, allora responsabile dell’informazione al “Com” (Centro operativo comunale), coordinato dall’ing. Giuseppe Romano, dei Vigili del fuoco di Pisa. Tutto avvenne nell’ottobre 1997.

“Al Com – ricorda – ero aiutato da un giovane di Roma, David Cotugno, militare di leva inviato a Foligno. David era anche esperto in informatica e, mentre mi aiutava a distribuire i comunicati ai giornalisti o ad inviarli via fax (unico mezzo per raggiungere le redazioni), mi propose di aprire un sito internet legato alla nostra calamita’”. “Ottenuto il via libera dall’ing. Romano – prosegue – aprimmo questo sito, all’indirizzo www.Terremoto.it, ma occupammo anche il dominio in inglese: www.earthquake.org, il primo nella storia”.

Quel sito – “antesignano sistema informativo”, sottolinea Roberto Testa – resto’ aperto fino alla fine di gennaio 1998, poi venne abbandonato a se stesso e ando’ a finire dapprima nelle mani di un privato, fino ad essere poi definitivamente rimosso. “Bisogna considerare – ricorda Testa – che in Umbria internet non lo avevano nemmeno la Regione, la Provincia, la Prefettura. Ma un proprio sito non lo aveva neanche la Protezione civile di Roma che ci chiese di cedergli il nostro”. Oggi si può ancora vedere nel motore di ricerca “archive” come era organizzato www.Terremoto.org, cliccando al seguente indirizzo: http://Terremoto.netsons.org. Nel 1997 – ricorda Testa – al mondo c’erano solo 250 mila siti internet, la maggior parte dei quali attivi in America.