Viaggi & Turismo: sui tetti di Parigi c’è più gusto, da Maison Blanche

Il Maison Blanche permette di vivere un vero e proprio viaggio nel gusto della tradizione culinaria francese

Dall’alto del Théâtre des Champs Elysées, al 15 di avenue Montaigne, il Maison Blanche permette di vivere un vero e proprio viaggio nel gusto della tradizione culinaria francese arricchita da raffinate intuizioni creative, il tutto condito da una vista unica che dalla Torre Eiffel corre a perdita d’occhio sui tetti della città.

Con i suoi 440 metri quadrati, il ristorante Maison Blanche si estende su due piani: dalla sala della “Vetrata“, situata al piano inferiore, si può apprezzare una vertiginosa veduta della parte ovest di Parigi, mentre dal “Mezzanino” del piano superiore il cuore vola su un incantevole paesaggio parigino a 360 gradi. E poi ci sono loro, le terrazze: la Terrazza George V, aperta nei giorni di sole, è perfetta per un pranzo chic e raffinato in mezzo al verde e offre una visuale privilegiata sulla Torre Eiffel; la Terrazza Montaigne permette di gustare i piatti dello chef Fabrice Giraud ammirando un altro scorcio mozzafiato di Parigi, in cui la Torre Eiffel rimane sempre assoluta protagonista.
Ma non è finita: durante il fine settimana il Maison Blanche si veste di glamour per dare spazio al Club più chic della città, con musica e drink di prima qualità.

Se la vista è appagata da un ambiente raffinato e da un panorama unico sui tetti della Ville Lumière, il palato sarà pienamente soddisfatto da un menù di qualità eccellente, firmato dallo chef Fabrice Giraud. Identità francese, sapori mediterranei, influenze di viaggio… lo chef è alla costante ricerca di una cucina stagionale basata sulle primizie del mercato, con cui rivisitare in modo personale i grandi classici e sorprendere i propri ospiti tra sapori e profumi che siano insieme autentici e sorprendenti. Una incredibile carta dei vini, con oltre 380 etichette, sigilla questa apoteosi di gusto: gli esperti sommelier in sala consigliano i migliori abbinamenti con le pietanze proposte e accompagnano gli ospiti in un viaggio alla scoperta dei migliori vitigni francesi.

Per le celebrazioni della fine dell’anno, cenare al Maison Blanche rappresenta la certezza di trascorrere feste di pura magia, accogliendo il Natale e il nuovo anno con il meglio del fascino e dei sapori parigini. Il panorama delle mille luci della città in festa e i menù speciali dello chef Fabrice Giraud, tra tradizione e innovazione, renderanno sia la vigilia di Natale che la notte di San Silvestro due esperienze indimenticabili. Con il tema “Paris Mon Amour”, le serate saranno votate al romanticismo, proprio in omaggio a Parigi, città degli innamorati per eccellenza.

Il menù di Natale prevede una sfilata di prelibatezze come capesante al tartufo con vinaigrette di sidro, scampi con farfalle al nero di seppia in salsa Sofrito con parmigiano e verdure e l’immancabile foie gras della Vandea impreziosito con frutta secca, chutney di Natale, e gelatina di vino cotto.

Per il grande cenone di fine anno, lo chef propone invece foie gras dalla Vandea in gelatina di brodo dashi di terra e mare leggermente affumicato, uova biologiche di fattoria al tartufo, rombo selvatico con crema di scampi, champignon glassati e patate al vapore e molte altre chicche che renderanno davvero gustoso questo nuovo inizio d’anno.